Insegnare al cavallo a seguirti

Pubblica un commento

Svolgimento dell'esercizio

Il lavoro inizia con l'instaurare dei codici tra te e il cavallo. Bisogna essere precisi nelle richieste. Questo esercizio si basa su un elemento fondamentale: quando il cavallo è disponibile, si trova di fronte a te, con la testa rivolta verso di te. Deve mantenere questa posizione per tutta la durata dell'esercizio. Tutte le volte che ti sposti si gira per seguirti, mantenendo sempre la testa verso di te.

Ad ogni movimento il cavallo deve essere sempre incoraggiato, fermato e ricompensato per dimostrargli che si può fidare di te anche nella difficoltà.

Non trascorrere troppo tempo sullo stesso esercizio, alterna le tue richieste per non fare stancare il cavallo.Se hai troppe difficoltà ritorna a un esercizio più semplice affinché il tuo cavallo abbia sempre fiducia in te.

 


 

Fai il "gioco" del Movimento laterale

Spostati lateralmente al cavallo senza tensione sulla cavezza. Se gira la testa verso di te, spingi i fianchi verso il lato opposto e se necessario aiutandoti dolcemente con lo stick (se il cavallo sposta correttamente i fianchi, il posteriore va davanti all'altro posteriore). Questa azione lo obbligherà a girarsi e a rivolgerti la testa. Dopo che il cavallo si gira verso di te, non fare altre richieste. Il cavallo deve fermarsi davanti a te. Ricompensalo con una carezza sulla testa.

Ricomincia l'esercizio da ogni lato, fino a quando il cavallo comprenda ciò che gli chiedi. Cerca di ottenere lo stesso risultato senza utilizzare lo stick e sempre senza tensione sulla cavezza.

 

Movimento in avanti

Adesso che il cavallo ha capito che deve seguirti, mettiti di fronte a lui, poi indietreggia di qualche passo. Se non ti segue spontaneamente, puoi stimolare il movimento in avanti aiutandoti con lo stick senza necessariamente toccarlo, o colpendo dolcemente sulla spalla. Dopo che il cavallo viene verso di te, non fare altre richieste.Il cavallo si ferma davanti a te, ricompensalo. Se si avvicina troppo, respingilo, affinché comprenda quale sia il suo posto. Mantieni sempre una certa distanza tra te e il cavallo. Dopo che il cavallo ha imparato questi due esercizi, puoi alternare i movimenti in avanti e le curve, esercitando una leggera pressione sui fianchi senza stick.

 

L'indietreggiamento

Lo scopo di questo lavoro è che il cavallo segua i tuoi movimenti. Ti sposti lateralmente, lui gira, indietreggi e il cavallo avanza... Di conseguenza, se vai verso il cavallo, lui deve indietreggiare. Mettiti davanti al cavallo e alza le mani facendo "schermo" con la cavezza e avanza verso il cavallo.Il cavallo deve indietreggiare ben dritto, senza creare tensione sulla capezza. Se necessario puoi stimolarlo agitando leggermente le mani, ma senza toccarlo. Dopo aver ottenuto il movimento desiderato, ricompensalo di nuovo, in seguito puoi alternare il movimento in avanti, l'indietreggiamento e le curve.  

 

Superare una difficoltà

Posizionare una barriera a terra. Il cavallo deve ora seguirti superando una difficoltà: la barriera. Chiedigli di superare il palo con un movimento in avanti. Fai una pausa dopo il passaggio degli anteriori e dopo il passaggio dei posteriori. Ricordati di ricompensarlo e fai la stessa cosa con il passo indietro, facendo sempre una pausa.

Per aggiungere una nuova difficoltà, puoi far passare di nuovo i due anteriori sopra la barriera, poi chiedergli un indietreggiamento, in modo che il cavallo abbia un anteriore da ogni lato della barriera.

 

In libertà

Per terminare, se sei in un luogo chiuso e il cavallo realizza bene tutti gli esercizi, puoi staccare la cavezza e richiedergli dei movimenti. Se ha ben capito le tue richieste, dovrebbe eseguire bene gli esercizi anche senza cavezza e seguirti ovunque.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Vota
Lasciare un'opinione
INIZIO PAGINA