Come far salire il cavallo sul van?

Pubblica un commento
 
Chiunque, cavaliere o meno, abbia avuto a che fare con i cavalli, almeno una volta nella vita, ha passato lunghi minuti – se non intere ore – dietro al van o al camion nella disperata attesa che il cavallo si degni di salire. Sì, sai bene che cosa vuol dire! Per quanto poco ti sia piaciuto quel giorno – il che rende il compito ancor più piacevole – hai sicuramente provato una grande gioia interiore nel preciso istante in cui, alla fine, è salito...oppure no? Far montare il cavallo su un van è spesso fonte di stress e di difficoltà. Benjamin Aillaud ti propone una soluzione per far salire il cavallo nel van da solo, con calma e fiducia.
 
 

L’esercizio si svolgerà davanti al cavallo – e non dietro, come si avrebbe più spesso tendenza a fare. Ovviamente, ti consigliamo di anticipare e praticare questo esercizio prima del giorno in cui avrai bisogno di caricare il cavallo con solerzia. Potrà volerci più di un tentativo prima che il cavallo si senta davvero a proprio agio.  Equipaggiati di capezza, longhina girevole con attacco Colbert e di protezioni (paratendini, protezioni da trasporto o anche le fasce da riposo). Non dimenticare di portare dei guanti e di aiutarti con un’asta. Adesso puoi iniziare a lavorare!

 
L’ideale è di mettere il camion o il rimorchio in un ambiente chiuso: un rettangolo, un maneggio, un paddock non scivoloso... Per poter recuperare facilmente il cavallo se scappa, ma anche per lavorare nelle migliori condizioni possibili affinché sia a proprio agio.
 
Prima di tutto, se vuoi assicurarti che il cavallo comprenda velocemente l’esercizio,  inizia dalla lezione “seguimi” con cui instaurerai le basi del lavoro a piedi e della fiducia tra te e il cavallo. Renderà più semplice il resto dell’esercizio.
 
Inizia spingendo le anche del cavallo spostandoti sui due fianchi. Quando è vicino a te, rassicuralo e, quando fa quel che gli chiedi, ricompensalo.  Stimolando le anche potrai verificare se riesci a mantenere il controllo – e quindi l’asse – del cavallo quando è di fronte a te. In seguito, stando davanti al cavallo, chiedigli di avanzare stimolando la spalla con un’asta.  Questi due esercizi sono semplici da apprendere e ti saranno di grande aiuto.  Non esitare a ripeterli se il cavallo non li ha acquisiti.
 
Una volta verificato che il cavallo ti segue ed è attento alle tue richieste, posizionati davanti al van o al camion.  Mettiti con le spalle al van, davanti al cavallo: fermo. Se senti che è spaventato, rassicuralo e poi chiedigli di ripetere l’esercizio:  fagli spostare le anche per metterlo in asse e poi, se sei un po’ distante dal van, chiedigli di avanzare con uno stimolo sulla spalla.
 
Adesso puoi salire sul van.  Stando di fronte al cavallo, verifica e spingi le anche se il cavallo non è in asse.  Chiedigli di avanzare affinché salga sul van per seguirti all’interno. Non esitare a procedere passo passo e a ricompensarlo a ogni movimento. Questo genererà nel cavallo più comprensione e meno apprensione.  Una volta all’interno, se indietreggia, non tirare troppo la longhina: difendendosi, rischierebbe di picchiare la testa.  Normalmente la longhina Colbert dovrebbe favorire questi movimenti impedendo al cavallo di indietreggiare troppo.  Lascialo uscire con la maggior calma possibile e ricomincia.  Una volta entrato, rassicura il cavallo.
 
Ripeti dall’inizio per più volte e il cavallo comprenderà che non ci sono pericoli a salire sul van.
 

Da Ricordare

È inutile intestardirsi a far salire il cavallo: finché non avrà fiducia, non salirà.
Quando gli chiedi di avanzare, non colpirlo troppo forte con l’asta: non deve essere una punizione.
Lascia al cavallo il tempo di rassicurarsi: all’inizio avrai l’impressione di perdere tempo; in realtà, quando il cavallo monterà facilmente, ne guadagnerai molto.
Carica il cavallo in un ambiente chiuso con un buon terreno – non scivoloso – per eseguire l’esercizio nelle migliori condizioni e per non andare ad aggiungere altre difficoltà.
Mantieni la calma, innervosendoti non farai altro che peggiorare la situazione allontanando il cavallo dall’attitudine dell'apprendimento.     
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Vota
Lasciare un'opinione
INIZIO PAGINA